Giovanna DAngio

Regina di Napolidal 1343 al 1381volume in 817x24, pp. 276 con diverse tavole di ritratti e veduteQuesto libro, che racconta la vita di Giovanna Prima e le vicende del suo regno, hail pregio di trarre largomento della narrazione da uno dei periodi pi straordinarie drammatici della storia di Napoli. ... Il lettore trover nel libro, dunque, non unaimmagine fantastica, ma un personaggio vero...Giovanna DAngi Regina di Napolidal 1343 al 1381... Questo libro, che racconta la vita di Giovanna Prima e le vicende delsuo regno, ha il pregio di trarre largomento della narrazione da uno dei periodipi straordinari e drammatici della storia di Napoli. Dato curioso suquesto periodo esiste la pi vasta documentazione possibile e desiderabile.Sembra quasi che dignitari e funzionari della corte angioina, del tempo diCarlo I in poi, si siano preoccupati di fornire ai posteri tutti i particolaridai quali ricostruire ci che fecero e lambiente che li circond. Una legionedi studiosi, alcuni dei quali valorosissimi, attesero allo spoglio dei registri,degli atti ufficiali, delle lettere, dei conti, e raccolsero tutto in ponderosivolumi. Ma quel lavoro immane non era servito che a piccoli saggi eruditi,illustranti particolari momenti della vita della regina Giovanna. Il libro diItalo de Feo supplisce a questa lacuna dando alla storiografia italiana unsaggio esauriente e per molti aspetti, definitivo. Nessuna fonte di qualcheimportanza tralasciata in una narrazione che fa rivivere i testi non comemorti e ammuffiti documenti di unepoca lontana ma come brani di vitapalpitante e attuale perch la donna che sta al centro di questa storia nonera soltanto una regina, ma una creatura delicata che, al tempo stesso, interessae commuove. Di Giovanna in questo libro sono dette Ie debolezze,che del resto ella non nascose neppure al Papa imputandole alla fragilitdel sesso, ma anche Ie virt umane e, diciamo pure, napoletane comelincrollabile ottimismo, la generosit, il senso dellamicizia, la gentilezza,infine, che contribu molto alla sua leggenda.... Il lettore trover nel libro,dunque, non una immagine fantastica, ma un personaggio vero, che balzafuori dalle pergamene e dai codici con la naturalezza propria di un essereper il quale molti secoli di morte apparente sono serviti soltanto a meglioaccentuarne i tratti e definirne il carattere.Italo de Feo, allievo di Adolfo Omodeo, formatosi alla scuola crociana, non nuovo alle imprese di questo genere. I suoi libri, scritti sempre con sentimentodel passato ma anche con vivo senso di attualit, hanno per questoincontrato vasto favore tra il pub blico pi esigente. Ricordiamo di Italode Feo, oltre Venti secoli di giornalismo, testo oramai classico, LItalia deinostri nonni , LItalia di Giolitti Benedetto Croce e il suo mondo,Lultima Italia. Tratto dalla introvabile edizione del 1968.Grimaldi & C. Editori si sempre distinta, nella sua produzione, per la ricercatezza e la raffinatezza delle sue opere. La Casa editrice, che ogni anno pubblica da sei a dieci nuovi titoli, cura eleganti pubblicazioni di gran pregio bibliografico aventi per tema Viaggi, Cartografia, Grafica, Storia, Gastronomia, Arte, Cultura e Immagini la selezione dei titoli accuratissima ed finalizzata alla riscoperta e al recupero di testi particolari e inesplorati su temi di cultura meridionalistica ma anche alla diffusione di pregevoli opere di ricerca sulle arti minori tanto importanti per la nostra storia. La qualit di stampa di tutti i volumi sempre di altissimo livello. Grimaldi & C. Editori, il cui catalogo ad oggi vanta circa cento titoli, rappresenta, dunque, un importante punto di riferimento per la cultura e la storia napoletana e le sue pubblicazioni sono apprezzate e ricercate da tutti i bibliofili non solo meridionali.

CATALOGO CASA EDITRICE

Giovanna DAngio insubria antichi su antichi nardi
Italo de Feo
Giovanna D'Angio

Regina di Napoli
(dal 1343 al 1381)
volume in 8°(17x24), pp. 276 con diverse tavole di ritratti e vedute
Questo libro, che racconta la vita di Giovanna Prima e le vicende del suo regno, ha
il pregio di trarre l’argomento della narrazione da uno dei periodi più straordinari
e drammatici della storia di Napoli. ... Il lettore troverà nel libro, dunque, non una
immagine fantastica, ma un personaggio vero...

 

Giovanna D’Angiò Regina di Napoli
(dal 1343 al 1381)
[...] Questo libro, che racconta la vita di Giovanna Prima e le vicende del
suo regno, ha il pregio di trarre l’argomento della narrazione da uno dei periodi
più straordinari e drammatici della storia di Napoli. Dato curioso: su
questo periodo esiste la più vasta documentazione possibile e desiderabile.
Sembra quasi che dignitari e funzionari della corte angioina, del tempo di
Carlo I in poi, si siano preoccupati di fornire ai posteri tutti i particolari
dai quali ricostruire ciò che fecero e l’ambiente che li circondò. Una legione
di studiosi, alcuni dei quali valorosissimi, attesero allo spoglio dei registri,
degli atti ufficiali, delle lettere, dei conti, e raccolsero tutto in ponderosi
volumi. Ma quel lavoro immane non era servito che a piccoli saggi eruditi,
illustranti particolari momenti della vita della regina Giovanna. Il libro di
Italo de Feo supplisce a questa lacuna dando alla storiografia italiana un
saggio esauriente e per molti aspetti, definitivo. Nessuna fonte di qualche
importanza è tralasciata in una narrazione che fa rivivere i testi non come
morti e ammuffiti documenti di un’epoca lontana ma come brani di vita
palpitante e attuale: perché la donna che sta al centro di questa storia non
era soltanto una regina, ma una creatura delicata che, al tempo stesso, interessa
e commuove. Di Giovanna in questo libro sono dette Ie debolezze,
che del resto ella non nascose neppure al Papa imputandole «alla fragilità
del sesso», ma anche Ie virtù umane e, diciamo pure, «napoletane»: come
l’incrollabile ottimismo, la generosità, il senso dell’amicizia, la gentilezza,
infine, che contribuì molto alla sua leggenda.... Il lettore troverà nel libro,
dunque, non una immagine fantastica, ma un personaggio vero, che balza
fuori dalle pergamene e dai codici con la naturalezza propria di un essere
per il quale molti secoli di morte apparente sono serviti soltanto a meglio
accentuarne i tratti e definirne il carattere.
Italo de Feo, allievo di Adolfo Omodeo, formatosi alla scuola crociana, non
è nuovo alle imprese di questo genere. I suoi libri, scritti sempre con sentimento
del passato ma anche con vivo senso di attualità, hanno per questo
incontrato vasto favore tra il pub— blico più esigente. Ricordiamo di Italo
de Feo, oltre Venti secoli di giornalismo, testo oramai classico, « L’Italia dei
nostri nonni », « L’Italia di Giolitti » «Benedetto Croce e il suo mondo»,
L’ultima Italia. (Tratto dalla introvabile edizione del 1968).

codice:978-88-32063-48-6

26.00 €
Quantità
-
1
+
aggiungi al carrello
Giovanna DAngio insubria antichi su antichi nardi
Giovanna DAngio insubria antichi su antichi nardi
Giovanna DAngio insubria antichi su antichi nardi
Giovanna DAngio insubria antichi su antichi nardi
Giovanna DAngio insubria antichi su antichi nardi ELENCO AUTORI
 
NOVITÀ EDITORIALI
Raffaele Pisani
L'Infinito
Enzo Petraccone
L’isola di Capri
Antonio Calabrese
Comme si ’o mare fosse…
Guido Donatone
Maioliche napoletane del…
Anna Maria Cataldi Palombi e Carmelina Fiorentino
Genius Burning
Roberto Di Salvo
Tifo Sogni e Fantasie
Vincenzo Pacelli
Pittura del '600
Italo de Feo
Giovanna D'Angio
Angelo Mangone
L'Armata Napoletana
Lucio Fino
Napoli tra '500 e '700
CARÒLA FRANCESCONI Jeanne
LA CUCINA NAPOLETANA
Gennaro De Crescenzo
Il libro dei Primati del…
Àlvaro Lukacs
CAPRI
Gabriella Fabbrocini ed Ernesto Claar
MEDICI IN CUCINA
Francesca Moretti
Turbolo
Elio Palombi
Raffaele Viviani
Lejla Mancusi Sorrentino
IL POMODORO
ROBERTO D'AJELLO
L'AMMORE dint'a mille…
Lucio Fino
PROCIDA
Lucio Fino
Pietro Fabris and Saverio…
Lucio Fino
Pietro Fabris e Saverio…
Raffaele Pisani
Napoli Nobel...issima
Angelo Insogna
FRANCESCO II Re di Napoli
Angelo Mangone
MARIA SOFIA
 
Web design: Targnet.itt:5.62 s:60743 v:10642713
 
 
 
 
Mappa del sito

© 2017 TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Grimaldi & C. Editori s.r.l.
Riviera di Chiaia, 215 - Via Carlo Poerio, 50-51
(Chiesa di S. Maria delle Grazie) - 80121 Napoli
Tel. 39 081 406021 - Mail info@grimaldilibri.com
Design: Targnet.it
 
Scrivici
 
NON SONO UN ROBOT
INVIA MESSAGGIO