EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando

Con la produzione artistica costellata dai grandi successi di Napoli Milionaria, Questi fantasmi e Filumena Marturano, Eduardo De Filippo, ricco, famoso e con lentusiasmo alle stelle, il 25 febbraio 1948 decide di acquistare il Teatro San Ferdinando, distrutto dalle bombe angloamericane nel settembre del 43 e ormai ridotto a un cumulo di macerie. In quei momenti di grande euforia tutto gli sem- brava possibile, nonostante le voci, provenienti da pi parti, sconsigliassero lope- razione trattandosi di una vera pazzia. Eduardo, viceversa, riteneva doveroso dare un contributo concreto alla rinascita della sua citt, alla quale, perfettamente con- sapevole dei mali che laffliggevano, era profondamente legato. Vagheggi, quin- di, lidea di avere un proprio Teatro a Napoli, sulla scia del Piccolo Teatro a Milano, nellintento di far rinascere la tradizione del teatro napoletano. Nella presentazione del volume edito da Eduardo nel 1954, in occasione della inaugurazione del Teatro San Ferdinando, egli scriveva Napulitane belle, vinticinche, trentanne fa, si quacche- dunomavessedittocheioavevaaddivent padroneenuteatro,aparolamiadonore, lavarria risposto Amico, tu piccerillo s ghiuto c a capa nterra. Nel libro di Elio Palombi si cerca di comprendere il senso di questa affermazione, analizzando, per un verso, lo stato danimo di Eduardo, a quellepoca profonda- mente turbato a causa dei tanti ostacoli economici che aveva dovuto e doveva ancora affrontare per la realizzazione dellopera e, per altro verso, quanto limpo- nente impegno avesse inciso sulla sua produzione artistica.Grimaldi & C. Editori si sempre distinta, nella sua produzione, per la ricercatezza e la raffinatezza delle sue opere. La Casa editrice, che ogni anno pubblica da sei a dieci nuovi titoli, cura eleganti pubblicazioni di gran pregio bibliografico aventi per tema Viaggi, Cartografia, Grafica, Storia, Gastronomia, Arte, Cultura e Immagini la selezione dei titoli accuratissima ed finalizzata alla riscoperta e al recupero di testi particolari e inesplorati su temi di cultura meridionalistica ma anche alla diffusione di pregevoli opere di ricerca sulle arti minori tanto importanti per la nostra storia. La qualit di stampa di tutti i volumi sempre di altissimo livello. Grimaldi & C. Editori, il cui catalogo ad oggi vanta circa cento titoli, rappresenta, dunque, un importante punto di riferimento per la cultura e la storia napoletana e le sue pubblicazioni sono apprezzate e ricercate da tutti i bibliofili non solo meridionali.

CATALOGO CASA EDITRICE

EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando castiglione ct antichi libri peyrot
ELIO PALOMBI
EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando

Con la produzione artistica costellata dai grandi successi di Napoli Milionaria!, Questi fantasmi e Filumena Marturano, Eduardo De Filippo, ricco, famoso e con l’entusiasmo alle stelle, il 25 febbraio 1948 decide di acquistare il Teatro San Ferdinando, distrutto dalle bombe angloamericane nel settembre del ‘43 e ormai ridotto a un cumulo di macerie. In quei momenti di grande euforia tutto gli sem- brava possibile, nonostante le voci, provenienti da più parti, sconsigliassero l’ope- razione trattandosi di una vera pazzia. Eduardo, viceversa, riteneva doveroso dare un contributo concreto alla rinascita della sua città, alla quale, perfettamente con- sapevole dei mali che l’affliggevano, era profondamente legato. Vagheggiò, quin- di, l’idea di avere un proprio Teatro a Napoli, sulla scia del Piccolo Teatro a Milano, nell’intento di far rinascere la tradizione del teatro napoletano. Nella presentazione del volume edito da Eduardo nel 1954, in occasione della inaugurazione del Teatro San Ferdinando, egli scriveva: Napulitane belle, vinticinche, trent’anne fa, si quacche- dunom’avessedittocheioavevaaddiventà padrone’enuteatro,aparolamiad’onore, l’avarria risposto: Amico, tu piccerillo sì ghiuto c’ ’a capa nterra. Nel libro di Elio Palombi si cerca di comprendere il senso di questa affermazione, analizzando, per un verso, lo stato d’animo di Eduardo, a quell’epoca profonda- mente turbato a causa dei tanti ostacoli economici che aveva dovuto e doveva ancora affrontare per la realizzazione dell’opera e, per altro verso, quanto l’impo- nente impegno avesse inciso sulla sua produzione artistica.

codice:978-88-32063-93-6

24.00 €
Quantità
-
1
+
aggiungi al carrello
EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando castiglione ct antichi libri peyrot
EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando castiglione ct antichi libri peyrot
EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando castiglione ct antichi libri peyrot
EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando castiglione ct antichi libri peyrot
EDUARDO e impegno nella ricostruzione del Teatro San Ferdinando castiglione ct antichi libri peyrot ELENCO AUTORI
 
NOVITÀ EDITORIALI
M. PALOMBI
AVVOCATI IN CUCINA
M. PALOMBI
ARCHITETTI IN CUCINA
M. PALOMBI
MAGISTRATI IN CUCINA
M. PALOMBI
MEDICI IN CUCINA
PIETRO COLLETTA
Storia del Reame di Napoli
Pulcinella
20 STAMPE ANTICHE Pulcinella
Lucio Fino
Napoli nell 800
GIULIO PANE
La Tavola Strozzi tra…
ELIO PALOMBI
EDUARDO e impegno nella…
LUIGI VANVITELLI jr.
Vita dell’architetto…
LEJLA MANCUSI SORRENTINO
LA PATATA Storia - Leggende…
LUCIO FINO
NAPLES in the Nineteenth…
Lucio Fino
HERCULANEUM AND POMPEII
Lucio Fino
ERCOLANO E POMPEI TRA…
Lucio Fino
Tra visioni illuministiche…
GINO DORIA
VIA TOLEDO
ROBERTO DI SALVO
Sogno azzurro o son desto?
ROBERTO D'AJELLO
Nonne e Nonni dint’ ’e…
GIOVANNI CARAFA
Mappa Topografica della…
DANIELA OTTONE
LA MIA NAPOLI
Gatti e Dura
Napoli e Contorni
Anna Maria Palombi Cataldi
Eugenia Rejchmann
Fabio Mangone e Simona Ottieri
ARCHITETTI IN CUCINA
ROSARIO CAPUTO
La Scuola di Resina
 
Web design: Targnet.itt:0.39 s:59015 v:18287195
 
 
 
 
Mappa del sito

© 2017 TUTTI I DIRITTI RISERVATI
Grimaldi & C. Editori s.r.l.
Riviera di Chiaia, 215 - Via Carlo Poerio, 50-51
(Chiesa di S. Maria delle Grazie) - 80121 Napoli
Tel. 39 081 406021 - Mail info@grimaldilibri.com
Design: Targnet.it
 
Scrivici
 
NON SONO UN ROBOT
INVIA MESSAGGIO